L'arrivo
Già dalla sua prima giovinezza Marie-Louise Ritz era abituata a ricevere i grandi esponenti del mondo di allora. Stavolta invece avrebbe accolto contadini di montagna. Prima ancora di recarsi in paese con gli ospiti, s'innalzarono canti in suo onore. In colori vivaci i costumi tradizionali degli abitanti di Niederwald si fusero alla foggia da uomini di mondo in uno scenario comune. In una di quelle vecchie case di legno annerite dal sole, su in cima al paese, che fu la casa natia di Cäsar Ritz, la vedova venuta da Parigi accolse gli ospiti da tutto il mondo. Tra i primi a presentarsi fu l'allora consigliere federale Dott. J. Escher. Verso mezzogiorno il magistrato fece premurosamente strada all'illustre vegliarda alla piazza del paese, dove più tardi fu imbandito un pranzo a base di raclette. Marie-Louise era accompagnata dal figlio Charles, anch'egli molto legato al paese natale del padre.