L'adolescenza
Cäsar Ritz venne al mondo il 23 febbraio 1850 a Niederwald, nel Goms. Fu il tredicesimo ed ultimo figlio di Anton e Kreszentia Ritz-Heinen, un contadinello di montagna come tutti gli altri, eppure era un ragazzo particolare.

Sua madre aveva ben presto intuito la vena artistica di Cäsar - ad un'età in cui nessuno avrebbe mai presunto che lo spigliato giovincello sarebbe poi diventato «il re degli albergatori e l'albergatore dei re». A 14 anni Cäsar lasciò per la prima volta il paese natale per frequentare a Sion una scuola francofona.

Allorché Cäsar Ritz mostrò scarso impegno e scarsa gratitudine, suo padre lo mandò a Briga all' «Hotel Couronne et Poste» come apprendista cameriere, ma il suo primo contatto con il settore della ricettività fu presto offuscato dalle decise parole del padrone: «Non diventerai mai un buon albergatore!» (citazione: Joseph Escher, allora direttore del «Couronne et Poste» di Briga).